Chi sono

La mia storia

Mi piace definirmi una persona aperta, curiosa, che ama interagire col prossimo, che sa di avere molto da imparare da chi incontra. Ho una incessante sete di conoscenza che mi permette di arricchirmi e condividere a mia volta informazioni sempre nuove, utili e aggiornate. Possiedo una visione ampia delle cose, delle persone e del mondo: so che da tutti si può imparare, a prescindere dalla formazione, dalla professione svolta e dalle esperienze fatte. Ho vissuto, studiato e lavorato in tante città in tante parti del mondo diverse. ( Perth, New York, San Francisco, Miami, Londra, Milano, Roma, Bologna, Lussemburgo).

elena viezzoli foto donna chi sono

Sono un’eclettica: le mie passioni spaziano in aree anche molto diverse tra loro, le tecnologie, il marketing, la comunicazione, il coaching, lo sport, il volontariato, la difesa dei diritti delle persone più fragili e degli animali. L’associazionismo, le relazioni umane, la condivisione e la cooperazione sono alla base delle più grandi imprese, sia sul fronte sociale, sia in quello professionale. Per questo motivo per 4 anni sono stata Presidente di Confindustria della Territoriale di Ancona. Attualmente faccio parte di varie Associazioni: La Scossa, Fidapa, Panathlon , Rotary e Confindustria.
Da qualche tempo ho iniziato a collaborare con la Cherie Blair Foundation di Londra e mi occupo di business mentoring per le Donne in giro per il mondo che hanno bisogno di aiuto professionale per la realizzazione delle loro attività. Il mio eclettismo, la curiosità e la creatività sono elementi fondamentali nel mio lavoro che mi consentono di offrire risposte sempre nuove soluzioni alle problematiche aziendali che mi trovo a fronteggiare. Spesso le idee migliori sono quelle a cui nessuno ha mai pensato o ha pensato in maniera diversa.

“Il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo, non sprecatela”

Giulio Viezzoli

Il tempo del lavoro

Ho iniziato a lavorare molto presto, prima nell’azienda di famiglia, fondata da papà Giulio e mamma Elisabetta, poi dopo alcune esperienze in altre aziende, sono tornata in pianta stabile. Già da quando avevo 14 anni, tutte le estati le passavo ad occuparmi del centralino, che in una azienda ha un ruolo molto importante e delicato, perché rappresenta l’interfaccia col mondo interno ed esterno , ti consente di ascoltare e confrontarti con tantissime persone e di esercitarti nell’uso delle lingue straniere. E’ stata un’opportunità unica di cui oggi riconosco il grande merito e di cui sono immensamente grata. Mi ha permesso di toccare con mano due preziose verità:

Qualsiasi lavoro è fondamentale in un’azienda, non ce n’è uno più importante di un altro;

In ogni lavoro ci sono delle difficoltà che vanno affrontate e superate.

Nell’azienda di Famiglia c’era la consuetudine per ciascuno dei 5 figli di trascorrere 2 anni in ognuna delle aree che la caratterizzava, in modo da avere una visione globale di tutto il mondo imprenditoriale e del suo funzionamento operativo. Quando, gradualmente, sono arrivata a ricoprire ruoli dirigenziali l’ho fatto con estrema cognizione di causa. Sono diventata Direttore Marketing globale e membro del Cda di un’azienda manifatturiera presente in 70 paesi al mondo, poi Amministratore Delegato di un’azienda che distribuiva e vendeva prodotti tecnologici in tutto il mondo, poi Amministratore Delegato di Aethra.net che è un’azienda di servizi tecnologici ad alto valore aggiunto con la quale nel 2010 abbiamo vinto il premio come migliore azienda al mondo del settore. Nel 2011 in azienda sono entrati i partner americani, che mi hanno permesso di confrontarmi con un modello di business e di procedure completamente nuovo, che mi ha arricchita moltissimo a livello professionale ed esperienziale.

Si tornerà a cantare e ballare insieme.
La ricchezza isola. Il materiale non dà la felicità

Giulio Viezzoli

Il tempo dello sport

Sono sempre stata una grande amante e una fervente praticante di discipline sportive e del tennis, nello specifico, in cui ho anche gareggiato a livello agonistico arrivando ad indossare la maglia azzurra della Nazionale Italiana con enorme orgoglio e felicità ed aver vinto vari titoli Nazionali ed Internazionali. Ancora oggi ogni giorno pratico sport, perché sono convinta che stare bene fisicamente ed emotivamente sia la condizione imprescindibile per performare al meglio nella vita e nel lavoro. Continuo a giocare e a divertirmi con il tennis ed il paddle ( ho raggiunto l’A2) , oltre che correre, sciare, pattinare e nuotare cercando sempre nuovi sport da provare.

La mia passione per il tennis è stata tale che fin da piccola dedicavo fino a 4-5 ore ogni pomeriggio agli allenamenti, dopo avere frequentato la scuola ogni mattina e studiato ogni sera fino a mezzanotte. La maggior parte della gioventu’ ( e poi ho continuato) l’ho passata lontano da casa, dalla Famiglia e dagli amici per poter frequentare le migliori scuole di Tennis in Italia e all’estero.

Il tennis è stato estremamente formativo per il mio carattere, ma anche per il mio approccio professionale: nello sport singolo sei costretto ad assumerti le tue responsabilità, se fallisci non puoi accusare qualcun altro, dipende solo da te, dalla tua intelligenza di anticipare le mosse dell’avversario, dal tuo mindset oltre che dalla tua prestanza fisica. Lo sport mi ha insegnato a rispettare me stessa e chi ho di fronte, ad essere tenace, volitiva, perseverante, a saper vincere, ma anche perdere e imparare la lezione che deriva da ogni esperienza.

“Vincere dice qualcosa del tuo carattere,
perdere dice tutto di te”

Nick Bollettieri

La grande svolta

Ricordo nitidamente quella sera d’estate del 2016 quando, d’improvviso, maturai la mia scelta, una scelta a cui, in realtà, stavo già pensando da anni. In Famiglia ci hanno sempre insegnato ad essere umili, perseveranti, coraggiosi, a sacrificarci per raggiungere gli obiettivi, a formarci ed aggiornarci di continuo, a vincere e a perdere, ad essere altruisti e distaccati dai beni materiali, perché la felicità e l’autorealizzazione non albergano lì.

Qualche mese piu’ tardi con tutto il mio coraggio ho deciso di avviare la mia attività di consulente aziendale e di imprenditrice in settori diversi da quello di origine. Ero “solo” io, con l’esperienza ultratrentennale di lavoro, le mie conoscenze, il mio vissuto in giro per il mondo, quel qualcosa di immateriale, ma preziosissimo, incommensurabile che i genitori ci avevano sempre spronato a coltivare giorno dopo giorno.

“Non abbiate mai paura di niente”

Giulio Viezzoli

Quello che oggi posso offrirti

Oggi nella mia professione di consulente ed imprenditrice sono animata dall’intento di continuare a imparare per dare agli altri e svolgere al meglio il mio lavoro, mettere a disposizione, in modo etico e responsabile la mia lunga esperienza, poter contare su un network di conoscenze, partner, clienti e collaboratori a livello mondiale di fiducia, conosciuti e coltivati in tutti questi anni.

Tutto questo è finalizzato ad aiutare le aziende a scegliere le strategie e gli strumenti migliori di business, per risolvere i problemi, trovare risposte nuove e creative, creare mercati nazionali e internazionali, costruire reti di vendita mondiali, affiancare come mentore imprenditori e collaboratori.

Premi e Riconoscimenti.

Ho avuto la possibilità di portare avanti molti progetti interessanti e grazie a questi ho vinto vari premi rivestendo ruoli diversi:

Come Direttore MKTG Aethra Spa:
2006: Aethra vince il premio come migliore azienda al mondo della videoconferenza
2007: Electra: miglior prodotto al mondo dell’anno della videoconferenza
2008: Premio Agora’ D’oro
2009: Extreme 300 premiato come il prodotto piu’ innovativo

Come Amministratore Delegato Aethra.net:
2010: Aethra.net vince il premio come miglior azienda al Mondo del settore

Premio Alla Carriera:
2019: Premio Italo Agnelli